giovedì 28 aprile 2016

MIGHTY FM 7x17 - NOS Primavera Sound Festival PORTO II


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Seconda puntata speciale di MIGHTY FM ad esplicazione ed illustrazione ma soprattutto ascolto con attenzione degli artisti che si esibiranno al Primavera Sound di Porto. Dopo aver trattato nella quasi totalità le prime due giornate riprendiamo il discorso con Roosevelt, Savages, Tortoise e White Haus 'rimasti fuori' dalla precedente puntata e integriamo con la programmazione di sabato 11 che vedrà esibirsi Air, Algiers, Autolux, Bardo Pond, Battles, Car Seat Headrest, Chairlift (mighty fm 7x10), Drive Like Jehu, Explosions in the Sky, Fort Romeau, Linda Martini, Loop, Manel, Moderat, Neil Michael Hagerty & The Howling Hex, Royal Headache, Shellac, Titus Andronicus, Ty Segall & The Muggers & Unsane...e siccome MIGHTY FM è filologicamente ineccepibile li ascolteremo TUTTI! In collaborazione con Sfera Cubica e A Buzz Supreme.

giovedì 21 aprile 2016

MIGHTY FM 7x16 - NOS Primavera Sound Festival PORTO I


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Il fratellino portoghese del Primavera Sound Festival di Barcellona compie 5 anni e festeggia la sua crescente visibilità, popolarità e rispettabilità nel solito modo misurato e un po' riservato, tipico della città che lo ospita: Porto. Città di fiume con vocazione oceanica, un tempo crocevia di traffici mercantili tra Europa e Nuovo Mondo e che dopo secoli di decadenza si rimette a nuovo, anno dopo anno. Nell'ambito di un grandioso progetto di riqualificazione dare vita al NOS (ex Optimus) Primavera Sound è stata una mossa vincente per attirare folle di appassionati di musica che cerchino un bel cartellone a un ottimo prezzo in una città molto accattivante per cultura-storia-geografia ed enogastronomia. Esperienza resa oltremodo piacevole dal contesto del Parque da Cidade, un concentrato di colline, laghetti, boschi e prati fronte oceano in cui si svolge la rassegna. Le date quest'anno sono giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 giugno e si comincia come sempre piano piano il primo giorno con 8 live alternati sui due palchi principali, NOS e Super Bock a cui si aggiungeranno poi (salvo novità) gli stage targati ATP e Pitchfork. In questa prima puntata speciale ascolteremo 24 dei 48 partecipanti (tra cui diversi artisti a cui MIGHTY FM ha già dedicato le sue monografie) coprendo quasi del tutto le prime due giornate. Si parte quindi con Animal Collective, Deerhunter, Julia Holter, Parquet Courts, Sensible Soccers, Sigur Ròs, U.S. Girls e Wild Nothing e si prosegue con Beach House, BEAK>, The Black Madonna, Brian Wilson, Cass McCombs, Destroyer, Dinosaur Jr., Empress Of, Floating Points, Freddie Gibbs, Holly Herndon, Kiasmos, Mudhoney, Mueran Hermanos, PJ Harvey e Protomartyr...e al diavolo chi dice "Se non ci sono manco gli LCD non vale la pena"! In collaborazione con Sfera Cubica e A Buzz Supreme!

giovedì 7 aprile 2016

MIGHTY FM 7x15 - Elita DESIGN WEEK FESTIVAL 11 - #insiders


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Come ogni anno tocca all'Elita Design Week ad inaugurare la stagione dei festival di MIGHTY FM. Evento giunto all'undicesima edizione ed appuntamento di pregio a corredo dell'altrettanto prestigioso Salone del Mobile di Milano, il DWF adotta ogni anno un concetto che si trasforma in trending topic grazie all'imprescindibile hashtag. Le scorse edizioni che abbiamo seguito sono state all'insegna della commistione tra generi, della creazione di spazi nella città e all'assenza di confini: quest'anno il festival - dal 13 al 17 aprile - si presenta sotto una veste nuova presentando i suoi eventi in maniera nomade, da esperti conoscitori e scopritori dei luoghi milanesi, vecchi e nuovi, da veri #insiders insomma. Il DWF11 privilegia il lato in continuo cambiamento di Elita per manifestarsi in spazi diversi e diventare così l'anima mutevole e segreta della settimana del Salone del Mobile. Festival caratterizzato dalla costante ricerca e selezione di contenuti innovativi, l'edizione 2016 presenta un programma integrato con gli appuntamenti della Design Week offrendo ad ogni giornata l'ideale coronamento musicale. Si parte mercoledì 13 con un block party sui Navigli animato dall'etichetta catalana Hivern Disc e dalle sue punte di diamante: John Talabot, Pional e Marc Piñol. Nei giorni successivi potremo ascoltare e ballare: Mind Against, Solomun, Johannes Brecht, Undercatt, il collaudato set di 4 ore di Daphni e Floating Points, Jennifer Cardini, Whitesquare, DJ Jazzy Jeff, Onra, Anthony Naples, Tornado Wallace & Ben Pearce. Da non perdere per i bolognesi la preview del DWF venerdì 8 aprile al Kindergarten con uno dei fondatori di Elita, Manfredi Romano in arte DJ Tennis, Gommage Dj Team e Angelo Andina a cura di Razor | Get Sharp.

giovedì 31 marzo 2016

MIGHTY FM 7x14 - SANTIGOLD "99¢"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Era il 2008 quando Santi White esordì con l'album omonimo (ai tempi) "Santogold": un mix irresistibile di new wave, dub, reggae, punk e purissimo pop. Dopo 4 anni la conferma con un album più introspettivo ma punteggiato da canzoni memorabili. I temi costanti di Santigold sono da sempre la creatività, l'integrità artistica e l'autenticità e da sempre i suoi pezzi sono usati per pubblicità di ogni tipo, dalle assicurazioni alla birra. Non sorprende dunque che ad ancora 4 anni di distanza arrivi "99¢", album in cui, unendo i temi della produzione artistica e del consumismo, Santi porta la contraddizione alle sue estreme conseguenze trasformando se stessa e tutta la sua vita in un prodotto commerciale a buon mercato. Tutto è vendibile e acquistabile, tutto ha un prezzo, anche minimo e tutto passa attraverso i media, social o meno. Una dichiarata volontà di critica alla società e alla perdita di valore (non solo economico) della musica, crollato anche a causa dei servizi di streaming che la rendono una commodity usa-e-getta in cui spess un pezzo trova temporaneamente posto in una playlist e poi viene sostituito con uno più recente. Detto questo, l'album poi non si cura più di tanto di queste grandi questioni preoccupandosi come sempre di regalarci quel misto di suoni e stili che fanno di Santigold una delle artiste (questo sì!) più eclettiche, audaci e bizzarre in circolazione, che passa dalla dancehall al pop scandinavo nel giro di quattro battute, che sa comporre ritornelli killer che si piazzano in testa e non ti lasciano più, anche grazie alla collaborazione di superhit-makers come Patrik Berger e Cathy Dennis, ('colpevoli' rispettivamente di 'Dancing On My Own' e 'I Love It' e di 'Can't Get You Out of My Head' e 'Toxic'), senza dimenticare il grande amore per il coté più indie rappresentato da Dave Sitek dei TV On The Radio e Rostam Batmanglij, ex-Vampire Weekend. Un disco non completamente riuscito ma - altra contraddizione - completamente soddisfacente, come quelle retine o buste di poco prezzo in cui tra tante cianfrusaglie trovi sempre qualcosa che ti ripaga della spesa. Con Res, Stiffed, M.I.A., N.E.R.D. e Julian Casablancas, Jay-Z, Diplo, Rostam, N.A.S.A., Chicks On Speed, Elastica, Trouble Andrew...e Bruce Springsteen!

giovedì 10 marzo 2016

MIGHTY FM 7x13 - WILD NOTHING "life of pause"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Il 'Selvaggio Nulla' emerge dal torpore della vita universitaria di Blacksburg, Virginia da cui Jack Tatum cerca di evadere creando musica ispirata al guitar-pop anni '80 ricco di riverberi dream-shoegaze. Era la fine degli 00's, anni in cui una nuova generazione di giovani americani costruisce templi da fan appassionati alla musica prodotta nel Regno Unito in un arco che approssimativamente inizia con i Cure e finisce con i My Bloody Valentine. I riferimenti sono sempre stati chiari ma, fin dall'acclamato debutto nel 2010 con "Gemini", c'è sempre stato qualcosa in più che ha distinto Wild Nothing dalla massa di semplici emuli: un talento naturale per la melodia e la capacità di creare un'atmosfera, un mood. Con "Nocturne" del 2012 il suono diventa più elegante e sofisticato, il pop di Jack Tatum esce dalla cameretta (o dal dormitorio) ed entra in uno studio con un produttore, il progetto solista si evolve in band, almeno sul palco. Il successivo ep del 2013, "Empty Estates", marca un'ulteriore tappa in un processo evolutivo costante di cui il nuovo terzo album "Life of Pause" è il temporaneo punto d'arrivo. Un disco che, al pari dell'ambiente mostrato in copertina, è arredato con ricchezza di particolari, gusto per oggetti curiosi, eleganti, materiali retrò e avvolgenti, in una progressione di pezzi attentamente progettata. A partire dal manifesto d'apertura di "Reichpop" in cui i pattern ripetitivi del padre del minimalismo vengono applicati alla new wave, ogni canzone è un esercizio di stile su un genere diverso, un omaggio alle varie ispirazioni che vanno da Morricone a Robert Fripp al soul di Filadelfia. Jack Tatum trae il massimo vantaggio dai mezzi a cui di volta in volta ha accesso: i colori della sua 'sonic palette' aumentano come anche la superficie su cui vengono applicati: dal blocco da schizzi dell'inizio alle grandi pareti affrescate di oggi. Autocompiacimento o puro spirito sperimentatore? A noi di MIGHTY FM continua a piacere moltissimo comunque. Con Talk Talk, The Pains of Being Pure at Heart, Beach House, DIIV, The Lotus Eaters, Mac DeMarco, Prefab Sprout, Beach Fossils & The Stone Roses.

giovedì 3 marzo 2016

MIGHTY FM 7x12 - SCHOOL OF SEVEN BELLS "sviib"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
La storia di SCHOOL OF SEVEN BELLS giunge al capitolo finale: una vicenda umana e artistica decennale che MIGHTY FM vorrebbe raccontare bene. Galeotto un tour con gli Interpol, le sorelle Alejandra e Claudia Deheza con Benajmin Curtis decidono di dare vita a una band che prende il nome da una fantomatica accademia di borseggio colombiana e che nel giro di 5 anni ha prodotto un'incredibile quantità di musica condensata in 3 album e svariate collaborazioni. Pop rock con venature shoegaze ed elettroniche molto influenzato da sintetizzatori e caratterizzato da melodie vocali intrecciate e stratificate che perpetuano la discendenza di Liz Fraser e Siouxsie. La scena è ancora quella della vivacissima comunità di giovani musicisti che si concentra a Williamsburg, Brooklyn, New York. Nel tempo il trio diventa un duo portato avanti dall'indissolubile legame sentimentale e creativo tra Allie e Ben, anime gemelle al di là della relazione che finisce ma che non mette in dubbio l'esistenza di SVIIB - acronimo spurio dove VII = seven -, che dà il titolo all'ultimo lavoro creato prima e completato dopo la morte di Benjamin Curtis per una forma di leucemia alla fine del 2013. Ci sono voluti due anni, una fuga a Los Angeles e molto aiuto perché Alejandra riuscisse a pubblicare (release, nell'ulteriore accezione di 'lasciare andare') 9 canzoni pop eteree ed energiche, sognanti e ottimiste nella migliore tradizione della band. "Beat dreamers" animati da un'incrollabile fiducia nel potere della musica, nella meraviglia degli incontri, nell'ineluttabilità del destino, nel bene e nel male. Con Cocteau Twins, Love & Rockets, Secret Machines, Joey Ramone, Bat for Lashes, Bear In Heaven, Dot Allison, New Order, iamamiwhoami, On!Air!Library!...e Madonna.

giovedì 18 febbraio 2016

MIGHTY FM 7x11 - PORCHES. "pool"


FAI CLIC DESTRO PER SCARICARE IL PODCAST
Passa il tempo e MIGHTY FM non smette di cercare nuova musica, di appassionarsi a nuove melodie, di scoprire nuove band e dischi da condividere con chi ci ama e ci segue. A conquistarci stavolta è PORCHES., pseudonimo dietro cui si nasconde Aaron Maine, prolifico musicista newyorkese giunto al secondo album ufficiale dopo diversi lavori pubblicati su Bandcamp ed un disco - "Slow Dance in the Cosmos"- che ha suscitato l'interesse della Domino Records per cui esce il nuovissimo "Pool". Un lavoro che si distacca molto dal precedente per stile e costruzione: messo da parte l'indie-folkrock elettro-acustico da cantina Aaron esplora le potenzialità del digitale, di Logic e Auto-Tune, con un approccio diy casalingo, imperfetto per definizione ma autentico e genuino. Una strumentazione più idonea a percorrere una nuova direzione musicale che guarda indietro al cosiddetto "yacht rock" '70-'80 e al synth-pop futurista che emerse poco dopo ma anche al presente con tocchi dance contemporanei. Su tutto si staglia la voce chiara e precisa di Aaron, accattivante anche quando il tono è più distaccato, accompagnata spesso da quella della sua compagna Greta Kline aka Frankie Cosmos. Dodici canzoni che parlano di stati alterati, di attesa e lentezza ma soprattutto di acqua: la piscina del titolo come uno spazio in cui perdersi restando in sicurezza. Combattuto tra essere parte e stare in disparte, PORCHES. oscilla tra rassicurazione e inquietudine come quel "muscolo oscuro" che abbiamo nel petto. Con Ronald Paris, Blood Orange, LVL UP, Majical Cloudz, Frankie Cosmos, Mdou Moctar, Girlpool...e Christopher Cross.